BIBLIOTECHE DI ROMA, APRE LA CASA DELLE TRADUZIONI

Roma avrà la sua ‘Casa delle Traduzioni’. Sarà inaugurata nei prossimi giorni la struttura ideata dalle Biblioteche di Roma per rispondere alla necessità di avere un centro che si occupi della traduzione e divulgazione delle opere letterarie italiane in tutto il mondo.

All’inaugurazione della Casa delle Traduzioni parteciperanno diverse autorità e rappresentanti istituzionali, tra cui il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dino Gasperini, il Presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, Federico Mollicone, il Presidente del Municipio Roma Centro Storico, Orlando Corsetti e il Direttore delle Biblioteche di Roma, Silvana Sari. Parteciperanno, inoltre, Vincenzo Barca (Sezione traduttori SNS), Marina Rullo (Biblit), Daniela Di Sora (Voland), Sandro Ferri e Simona Olivito (Europa Editions.

L’idea di aprire la ‘Casa delle traduzioni’ a Roma è nata nel 2008, per supplire all’assenza, nel nostro Paese, di un Centro delle traduzioni. Collocata vicino a piazza Barberini, sarà il primo esempio in Italia gestito da un istituzione pubblica. Nelle intenzioni degli ideatori, la struttura sarà anche un centro culturale,  luogo d’incontro e di scambio per traduttori d’ogni paese che avranno a disposizione anche una foresteria. Inserita a tutti gli effetti nel sistema bibliotecario romano, la nuova ‘Casa’ ospiterà, inoltre, una biblioteca specializzata sulla traduzione, un fondo di libri tradotti di Elsa Morante donati dall’attore Carlo Cecchi e un’esposizione permanente di fotografie di celebri scrittori italiani del fotografo Rino Bianchi.

Be Sociable, Share!

Categoria: RomaTempo Libero

Tags:

RSSComments (0)

Trackback URL

I commenti sono chiusi.